Fondo per le emergenze del Distretto

REGOLAMENTO

Il presente regolamento è stato approvato nella seduta del Congresso del Distretto 2032 tenutasi in data 18/06/2022.

 

Indice

Art. 1 – Oggetto del regolamento                   

Art. 2 – Costituzione del Fondo spese                           

Art. 3 – Utilizzo del Fondo                                

Art. 4 – Reintegro del Fondo                                           

Art. 5 – Comitato di sorveglianza e Autonomia di spesa del Governatore            

Art. 6 – Entrata in vigore Controlli                  

Art. 7 – Natura del Regolamento                     

 

Art. 1 – OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Il presente Regolamento disciplina le modalità di utilizzo di apposito “Fondo per spese straordinarie” del Distretto 2032.

 

Art. 2 – COSTITUZIONE DEL FONDO SPESE

La dotazione iniziale del Fondo spese è di 5.000,00 euro (cinquemila) ed è costituita dal trasferimento di precedenti avanzi di gestione del Fondo Sostegno e Sviluppo del territorio.   

Il Fondo potrà essere alimentato dai contributi di tutti i Club del Distretto 2032. La misura di detti contributi verrà di volta in volta suggerita dal Governatore pro tempore nel corso dell’Assemblea Formativa del Distretto e dovrà essere approvato in Corso di tale Assemblea. Resta salva la possibilità di ciascun socio e/o Club del Distretto 2032 di effettuare versamenti al Fondo su base volontaria.

 

 

Art. 3 – UTILIZZO DEL FONDO 

Il Fondo è utilizzabile per spese a carattere straordinario. Per straordinarie si intendono tutte quelle spese che insorgono nel corso dell’Anno Rotariano:

  1. che risultino impreviste e di importo non modesto (eccedenti cioè l’importo di almeno 1.000,00 euro ciascuna);
  2. che non siano state ricomprese in una delle voci componenti il bilancio preventivo già approvato dall’Assemblea.

Tali spese possono essere a titolo indicativo e non esaustivo relative a:

  • spese inerenti una delle 5 linee di Azione istituzionale (Interna, professionale, internazionale, interesse pubblico e nuove generazioni);
  • spese afferenti investimenti di natura straordinaria in beni materiali o intangibili relativi ad attività riorganizzativa interna di carattere amministrativo e di struttura;
  • ogni altra spesa imprevista e necessaria allo svolgimento delle attività distrettuali ed al raggiungimento delle finalità pianificate per l’anno in corso.

 

Art. 4 – REINTEGRO DEL FONDO 

Il Fondo è alimentato dai contributi per quanto statuito al precedente articolo 2. È altresì prerogativa del Governatore in carica provvedere al reintegro del Fondo.  Al termine del proprio mandato annuale, egli può infatti destinare una misura pari al 5% (cinque) dell’avanzo di gestione risultante dal bilancio consuntivo approvato dall’Assemblea, previo parere preventivo favorevole ottenuto dal Comitato di Sorveglianza (come meglio definito al successivo art. 5).  Tale reintegro dovrà risultare in ogni caso nel rendiconto consuntivo annuale redatto dal Governatore uscente e dalla Relazione al bilancio consuntivo ad opera del Revisore unico. 

La costituzione, la gestione e il reintegro del Fondo devono avvenire nel rispetto della normativa vigente in materia di obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari.

 

Art. 5 – COMITATO DI SORVEGLIANZA E AUTONOMIA DI SPESA DEL GOVERNATORE 

È istituito un Comitato di Sorveglianza così composto:

 

Immediate Past Governor

Il Governatore in carica

Il Governatore eletto

Membro Onorario PDG Tiziana Lazzari

 

Il Comitato di Sorveglianza ha il compito di vigilare sul corretto utilizzo del Fondo in coerenza con le regole stabilite dal presente regolamento. Laddove uno o più dei suoi componenti ravvisi irregolarità, difformità o inadempienze rispetto a quanto ivi previsto, lo stesso ha l’obbligo di convocare il Comitato per le vie brevi al fine di identificare la soluzione necessaria alla rimozione della causa di impedimento.

In ogni caso il Governatore in carica ha facoltà di consultarsi con il Comitato di Sorveglianza ogniqualvolta lo ritenga utile o necessario.

Il Comitato esprime il proprio parere in merito alla proposta di reintegro del Fondo da parte del Governatore uscente per quanto previsto al precedente art. 4.

Il Comitato delibera a maggioranza dei suoi componenti.

 

Art. 6 – ENTRATA IN VIGORE

Il presente Regolamento entra in vigore il primo giorno del mese successivo all’approvazione dello stesso da parte del Congresso del Distretto 2032 che sarà presieduta dal Governatore pro-tempore per l’anno rotariano 2021-2022.

 

Art. 7 – NATURA DEL PRESENTE REGOLAMENTO

Il presente Regolamento ha valore di regolamento interno ed è efficace per il solo Distretto 2032 del Rotary International.

 

 

 

Agenda del Distretto

Visualizza gli eventi in programma del Distretto  2032 ›

Agenda dei Club

Visualizza le riunioni in programma dei Rotary Club del Distretto ›

Rassegna Stampa

Visita la sezione dedicata alle uscite stampa del nostro Distretto ›

GOVERNATORE A.R. 2022-23

Anselmo Arlandini

Anselmo Arlandini

Governatore

Distretto 2032 – A.R. 2022-23