Amiche e Amici Rotariani carissimi,

per senso di responsabilità abbiamo dovuto sospendere le riunioni in presenza nel pieno rispetto delle norme restrittive contenute nell’ultimo D.P.C.M. emanato dal Governo. Come Vi ho scritto, però, l’azione comune di servizio già impostata e già in corso avanzato di realizzazione non si fermerà ed anzi prenderà maggior vigore dalla volontà di tutti noi di reagire ad una situazione così difficile e impattante sul tessuto sociale.

Le riunioni di Club e le riunioni dei Consigli Direttivi continueranno su piattaforma Zoom e questa è la nuova scommessa: saremo in grado di mantenere il coinvolgimento dei Soci con il solo collegamento da remoto?

Avendo potuto apprezzare in questi primi quattro mesi la vitalità dei Club e dei loro Soci, non ho dubbi che la risposta sarà positiva soprattutto se sapremo creare riunioni di alto interesse con l’intervento di importanti relatori sia interni che esterni, riunioni da condividere a livello di gruppo o di interclub più allargati. In questa non facile opera il Distretto, tramite lo Sta e gli Assistenti, è a Vostra completa disposizione.

Veniamo ora al tema che il Rotary dedica al mese di novembre la “Fondazione Rotary” argomento a me estremamente caro, ma anche particolarmente tecnico. Per quest’ ultimo aspetto Vi ricordo che il 28 novembre p.v. è già da tempo programmato il Seminario per le Sovvenzioni della Rotary Foundation che si terrà su piattaforma Zoom con l’obbligo dei Club di partecipare almeno con il loro Presidente della Commissione R.F., o altro delegato, al fine di ottenere la qualificazione e poter quindi accedere alle sovvenzioni della R.F. per l’anno rotariano 2021-2022.

Naturalmente l’invito a partecipare al Seminario è esteso a tutti i soci e in particolare ai nuovi soci che desiderano formarsi ed informarsi per essere maggiormente preparati all’inoltro di richieste di sovvenzioni.

La missione della nostra Fondazione è di consentire ai Soci del Rotary di promuovere la comprensione, la buona volontà e la pace nel mondo migliorando le condizioni sanitarie, sostenendo l’istruzione e alleviando la povertà.

Per ottenere questi ambiziosi risultati occorrono però notevoli risorse finanziarie e di questo si occupa principalmente la T.R.F., organismo senza scopo di lucro, finalizzato a raccogliere e a gestire la generosità dei Soci del Rotary e di altri sostenitori che condividono la visione di un mondo migliore. Tale sostegno finanziario è indispensabile per la realizzazione dei progetti a loro volta finanziati dalle sovvenzioni della fondazione, che ci aiuta nell’offrire miglioramenti sostenibili alle comunità bisognose sia a livello locale che internazionale.

Vi ricordo per macroaree le azioni sostenute dalla Fondazione Rotary:

1) l’eradicazione della Poliomielite, attraverso il programma POLIO PLUS che ha visto il Rotary e i suoi importanti partner vaccinare, nel corso di oltre 40 anni, quasi tre miliardi di bambini con una riduzione di casi di Polio del 99,9 %;
2) il Programma BORSE DELLA PACE DEL ROTARY che consentono ai vincitori di acquisire o un diploma di specializzazione post universitaria o un certificato di formazione professionale in tema di studi sulla pace e sulla risoluzione dei conflitti presso uno dei sei centri rotariani per la pace dislocati in tutto il mondo presso prestigiose Università convenzionate.
3) le Sovvenzioni della Fondazione (D.G. e G.G.) che finanziano progetti, borse di studio e programmi di formazione nelle 7 aree di intervento;
4) il programma ALUMNI DEL ROTARY: la Fondazione ha finanziato, a vario titolo (borse di studio, scambi professionali), circa 130.000 giovani che hanno partecipato ai suoi programmi (ex borsisti della pace, partecipanti al ROTARACT/INTERACT, ex Ryliani ed ex partecipanti allo Scambio Giovani) con il preciso intento di attirarli verso il Rotary.

Per gli aspetti tecnici legati agli argomenti sopra affrontati Vi rimando al già ricordato Seminario del 28 novembre p.v., mentre ritengo necessario sottolineare l’importanza di mantenere costanti nel tempo le donazioni verso i vari fondi della Rotary Foundation: Fondo Annuale Programmi, Fondo Polio Plus e Fondo di Dotazione per consentire alla T.R.F. di sostenere gli sforzi dei rotariani, finalizzati a fare del bene nel mondo. Se questa mia lettera otterrà lo scopo di farVi nascere il desiderio di approfondire maggiormente i temi legati alla Fondazione Rotary, Vi segnalo che sul sito My Rotary è attivo nel Learning Center il corso online “NOZIONI BASILARI sulla FONDAZIONE ROTARY” che, con semplici passaggi, riesce a far percepire come la nostra Fondazione sia una risorsa irrinunciabile, un qualcosa di unico che caratterizza e rafforza l’attività di servizio del Rotary e come sia nostro preciso dovere morale sostenerla.
Un abbraccio e buon Rotary a tutti.