Amiche e Amici Rotariani carissimi,

ci apprestiamo ad affrontare uno dei più difficili mesi di settembre della storia moderna, dove molti dei diritti che consideravamo definitivamente acquisiti saranno messi in discussione dagli effetti sanitari, sociali ed economici indotti dalla pandemia.

Il diritto al lavoro, il diritto all’istruzione, il diritto ad una vita libera e dignitosa potrebbero subire limitazioni più o meno forti se ognuno, nel proprio ruolo, non farà il massimo per attutire queste denegate conseguenze.
Il ruolo dei rotariani è chiaro: come appartenenti a una associazione di servizio dobbiamo impegnare risorse umane e finanziarie per alleviare le diffcoltà delle parti più deboli delle comunità, quelle che lasciate da sole non potranno che subire una netta involuzione delle proprie condizioni di vita.

È per questo che entro la fine di questo mese, così cruciale, la Commissione Rotary Foundation del Distretto e il Distretto stesso provvederanno rispettivamente a mettere a disposizione dei Club assegnatari i F.O.D.D. ricevuti dalla T.R.F. per i progetti di gruppo e un primo acconto sul contributo concesso ai progetti finanziati dal Bilancio Distrettuale.

Si tratta in tutto di 33 progetti che, grazie ai co-finanziamenti sopra precisati, riverseranno sulle comunità beneficiarie, distribuite su tutto il territorio distrettuale, non solo risorse finanziarie globalmente pari alla ragguardevole cifra di US$ 425.000 ma, soprattutto, vedranno i rotariani mettere a disposizione le loro professionalità attraverso ore di volontariato che, se monetizzate, aumenterebbero consistentemente il valore di tali progetti.

I service riguarderanno le aree di intervento del Rotary e, in particolare: la prevenzione delle malattie, la tutela della salute delle madri e dei bambini, lo sviluppo economico e comunitario e l’istruzione. Ricordiamo che proprio settembre è il mese dedicato dal Rotary all’istruzione/alfabetizzazione attraverso service che migliorino le opportunità di formazione rivolte a soggetti appartenenti ad età diverse.
L’area di intervento può coinvolgere progetti sia locali che internazionali, proposte legate alle esigenze dell’istruzione di base o allo sviluppo di competenze più complesse ed articolate, ma anche all’approfondimento delle conoscenze che gli stessi rotariani devono avere sul tema dei valori che guidano da sempre il nostro sodalizio.

Il Rotary, come dice il motto del Presidente Internazionale Holger Knaack, crea opportunità di apprendimento vuoi attraverso:

    • una Global Grant che fornisca libri e supporti didattici ai bambini in difficoltà e fornisca altresì agli educatori locali più approfondite tecniche di insegnamento;
    • una District Grant che sviluppi a livello locale, attraverso l’utilizzo delle professionalità dei Rotariani, corsi di alfabetizzazione informatica o di acquisizione dell’uso di strumenti di dialogo telematico;
    • una riunione di Club, anche in videoconferenza, nella quale vengano trattati: i valori, la visione, il piano strategico, l’etica e la morale del Rotary.

Questo è il Rotary in azione, questo è il Rotary che cresce, questo è il Rotary nel quale tutti noi vogliamo e dobbiamo impegnarci per creare un mondo migliore.
Un abbraccio e ancora buon lavoro a tutti.