Il Distretto 2032 è vicino alla città di Venezia dopo l'ultimo episodio di acqua alta degli scorsi giorni. Riportiamo alcuni passaggi della lettera che il Governatore del Distretto 2060 Massimo Ballotta ha indirizzato ai Rotariani italiani.

Vi terremo al corrente e ne parleremo durante il Seminario Rotary Foundation del prossimo 23 novembre.

 

«Noi come Rotariani dobbiamo unirci a quelle mani per sostenere e mettere in campo quanto di più prezioso noi sappiamo dare: competenze, professionalità, tempo e non ultimo il denaro.

Ci caratterizziamo per essere #people of action e come tali non possiamo rimanere immobili davanti alle ferite che la città di Venezia e i veneziani hanno dovuto subire. Fin dalle prime ore in cui era evidente lo stato di allerta e successivamente la gravità di quanto stava succedendo mi sono messo in contatto con il nostro DGE Diego e l’Assistente Tiziana per raccogliere informazioni e poter individuare eventuali interventi che NOI INSIEME potevamo porre in atto.

È ferma intenzione del Distretto intervenire dove e come gli amici del territorio ci indicheranno. A brevissimo sarà aperto un conto dedicato presso la nostra ONLUS Distrettuale ove far convergere (ottenendo anche il bonus fiscale) eventuali donazioni che possano contribuire a realizzare i progetti che verranno individuati e che si spera potranno alleviare le difficoltà di chi in queste ore si trova ancora a combattere contro i danni provocati dall’acqua alta.

Il Rotary ed i rotariani si sentono coinvolti in prima persona! Cercheremo di massimizzare l’impatto del nostro intervento e fin da ora, assieme alla nostra vicinanza agli amici dei club veneziani e a tutta la popolazione, Vi invito a coagulare le nostre forze perché INSIEME POSSIAMO AIUTARE».

 

Scarica la lettera del DG 2060

Rialziamo Venezia